Il paese bombardato

Senza via d'uscita.

Tutto ad un tratto è finita la polemica. Magari, aspettando il Carnevale. Magari, non alimentandola con post al vetriolo, sui social network. Magari, stanchi di non suscitare l’indignazione della gente. Magari, distratti dalla politica nazionale. No, forse questo no. Pare non interessi proprio nessuno. Così non fa più notizia il Ponte “chiuso” di Valli, l’affare eolico, il posto senza concorso, le strade dissestate, i tantissimi e ingiustificati soldi che il comune spende per il Festival, né la missiva del Sindaco che assegna nuove mansioni al personale del comune distinguendoli fra “buoni” e “cattivi”. Basta affacciarsi al Municipio per avere una sensazione o forse più di una sensazione, una certezza, che non si muove nulla, Un’impressione di sciatteria, di pressapochismo, d’inedia. Peccato! Davvero peccato.