Acqua........ cara e amara!

Nel disinteresse generale

A parte le innumerevoli denunce politiche, a parte gli infiniti processi giudiziari, a parte le inchieste giornalistiche, a parte i richiami della corte dei conti, a parte la crisi finanziaria del comune, fra gli altri disastri ci si è dimenticati che l’acqua non è potabile. Come tutto il resto, anche questo cade nell’obblio, nel disinteresse generale, delle autorità preposte a garantire la legge e soprattutto dell’opinione pubblica. Sono mesi che nessuno ci dice perché non possiamo bere e usare l’acqua.  A guardare i resoconti dei TG ci s’imbatte in notizie circa la presenza di arsenico nell’acqua. Qui il pensiero non può che ritornare al problema locale della scarsa informazione e soprattutto dalla inadeguata attenzione alla salvaguardia della salute pubblica. Intanto se la pagano a caro prezzo, più del dovuto. Ma cosa serve per indignarsi davvero?