Emergenza furti

Intervengano il Sindaco, il Prefetto, il Comandante Provinciale dei CC

Cerisano in Rete nei suoi anni di vita non si è mai occupato di cronaca, vista l’emergenza continua e ormai duratura ha deciso di stimolare il dibattito fra i suoi visitatori e fedeli lettori. Da diverso tempo il nostro centro è sotto tiro con una serie inspiegabile di furti. Caso clamoroso è il tris che è stato messo a segno nella scuola elementare. Per ben tre volte, nonostante una grata di ferro appositamente fatta installare, i ladri hanno potuto, indisturbati, mettere a segno il colpo. Caso, questo, che segue tanti altri nel corso di questi ultimi periodi. Pensare che il nostro centro fino a qualche anno addietro e per lungo tempo era stato immune da contaminazioni delinquenziali di questo tipo.

Garantiva la sicurezza dei cittadini una efficientissima stazione dei Carabinieri al cui comando si sono alternati sottufficiali e marescialli di assoluto prestigio: il Maresciallo Saraceno, l’indimenticato Maresciallo Saponangelo, il Maresciallo Cozzarelli che colse in flagranza di reato due criminali che stavano compiendo una rapina a mano armata nella gioielleria di Ennio Marano, e in ultimo il Maresciallo Parisi. Uomini e militari di assoluto valore che hanno lasciato un ricordo positivo e che avevano instaurato con il paese un rapporto solido tanto da far crescere le “vocazioni” per entrare a far parte della benemerita arma dei Carabinieri. Numerosi sono i “civili” cerisanesi che hanno vestito i sacri alamari, come numerosi sono i carabinieri in congedo che hanno scelto di vivere e stabilirsi a Cerisano dopo averci svolto il loro servizio, segno tangibile di un legame stretto fra la cittadinanza e l’arma dei Carabinieri. Prima che tutto degeneri bisognerebbe porvi rimedio, i comandi superiori dovrebbero prendere a cuore il “caso Cerisano”, anche il Sindaco responsabile dell’ordine pubblico dovrebbe attivarsi per sensibilizzare il Prefetto e i cittadini dovrebbero far sentire la loro voce, altrimenti la delinquenza troverà ancor di più terreno fertile nella nostra Cerisano.