Mi tiro fuori

Luciani rivendica la sua esperienza positiva individuanco i colpevoli dello sfascio.

Gentile Direttore,
con la presente mi permetta puntualizzare una cosa. Lei dice nel suo articolo "IL Sindaco azzanna" che da dodici anni questa amministrazione fa cosi e precisamente si indebita costantemente. Vorrei farLe presente che il sottoscritto è stato Assessore al Bilancio fino al marzo 2005 e dirigente ufficio finanziario fino a settembre 2004. Non ricordo che in tale periodo si siano accesi mutui, anzi il sottoscritto si è dimesso da dirigente a settembre 2004 prima dell'inizio del Festival, proprio perchè non condividevo alcune spese e non volendole firmare mi sono dimesso. Mi sono dimesso da assessore nel marzo 2005 proprio per non voler accettare questo mutuo di un milione di euro che si voleva fare per viabilità ordinaria. Ricordo che fino al bilancio 2004 chiuso dal sottoscritto, ho avuto sempre avanzi di amministrazione e avanzi di gestione costantemente, persino 80000 euro. Nonostante questo mi vantavo di essere uno dei pochi Enti in regola  con il pagamento Valle Crati. Ricordo inoltre che primo e unico caso della storia di cerisano si sono abbattute alcune tariffe a quel tempo la Tarsu era a 1,30 al metro quadro ed è stat ridotta a 1,15 a metro. L'ICI che era al 6% mille è stata ridotta al 5,5% per mille . Mi sono rifiutato di mettere l'addizionale Irpef Comunale che lo Stato aveva approvato in quegli anni. Avevo iniziato la verifica delle superfici tasssabili per equità e il controllo degli abusi sulla rete idrica. Pertanto mi sembra errato voler portare il default del bilancio al 2001 coem dice Lei, ma questo è inizito come da me denunciato in Consiglio e su questo sito dal 2005 in poi. Grazie per l 'Ospitalita     Luciano Luciani


Carissimo Luciani, ci pare propio che lei confermi la nostra tesi. Mentre si impegnava a ridurre la pressione fiscale c'era gente che pensava allo sperpero, a farsi i clienti, a organizzare consenso con regalie ai dipendenti, omaggi agli affiliati, non riconcorrendo possibili elettori evasori, e infatti lei è stato costretto ad abbanonare. Il default è legato ad una leadership che lei stesso mi potrebbe confermare,  ha un nome un cognome e un titolo o meglio una professione che senza qualità politiche gli ha consentito di diventare il padrone di Cerisano. O no?