Andate via

Dopo ventidue anni un nuovo dissesto

VENDUTO  DA VANAGLORIOSI AMMINISTRATORI IL FUTURO DI CERISANO DISSESTO FINANZIARIO
Gli effetti della dichiarazione di dissesto sugli amministratori. Le conseguenze sugli amministratori sono limitate a quelli che la Corte dei conti riconosce responsabili, anche in primo grado, di danni da loro prodotti, con dolo o colpa grave, nei cinque anni precedenti il verificarsi del dissesto finanziario.Gli amministratori così riconosciuti responsabili non possono ricoprire, per un periodo di cinque anni, incarichi di assessore, di revisore dei conti di enti locali o di rappresentante di tali enti presso istituzioni, organismi ed enti pubblici o privati, quando il giudice contabile, valutate le circostanze e le cause che hanno determinato il dissesto, accerti che questo è diretta conseguenza delle azioni od omissioni per le quali l'amministratore è stato riconosciuto responsabile. L'interdizione temporanea dai pubblici uffici può essere considerata una sanzione accessoria ed automatica a quella principale della condanna patrimoniale comminata dalla Corte dei conti oppure sanzione autonoma di una figura tipica di responsabilità che comporta la sanzione patrimoniale di tipo risarcitorio e, sul presupposto essenziale di tale accertamento, l'interdizione dai pubblici uffici, che non è sanzione accessoria alla prima. Siccome le conseguenze tangibili sono subito sui creditori che non possono pagarsi e sui cittadini che vedono i servizi erogati solo i necessari oltre ad un aumento al massimo di tutte le tariffe, mentre le conseguenze sugli amministratori sono solo eventuali, credo ci sia la necessita’ di COORDINARSI IN UN COMITATO DEI CITTADINI , in modo che chi amministra venga messo nelle condizioni di continuare in questi atteggiamenti di spese pazze, con la denuncia e la proposta.Perché per esperienza nonostante dieci anni di avvisi, queSti amministratori non si sono fermati un attimo a pensare, concentrati solo a spendere e a non avere nessuna idea di progetto. Inoltre esiste una responsabilità di alcuni cittadini  che conosciamo tutti,, che di questa amministrazione sono stati clientes e supporter.consiglierei alle minoranze di andare subito in comune a preNDERE i bilanci degli ultimi dieci anni e incominciare a spulciare nelle relazioni dei revisore e degli uffici propedeutiche al bilancio. Vedere poi come è stat effettuata la spesa soprattutto nella parte di controllo della necessaria liquidita’ per spendere e non solo di copertura iin bilancio. Consiglierei di stare attento a come si pagano o sono stati pagati negli ultimi tempi i creditori per evitar che qualcuno abbia avuto o abbia corsie preferenziali per sottrarsi al dissesto onestamente GLI ATTUALI AMMINISTRATORI DOVREBBERO DIMETTERSI PER EVITARE  CONSEGUENZE ULTERIORI ALL'ENTE E AI CITTADINI E FORSE A LORO STESSI ADESSO NON E' SOLO UNA QUESTIONE DI CASACCHE E' UNA QUESTIONE DI TUTTI I CITTADINI PER BENE CHE SI VEDONO COSTRETTI IN QUESTA SITUAZIONE. E' UNA QUESTIONE PER I FIGLI DI QUESTA CITTADINA. E UN INTERESSE PER IL FUTURO NOSTRO E PER I BILANCI DI FAMIGLIE GIA PROVATE- DATE SPAZIO SIGNORI AMMINISTRATORI A CITTADINI PIU PREPARATI DI VOI, SAREBBE UN BEL GESTO, ANCHE PERCHE' VOI ORMAI NON AVETE PIU NIENTE DA DIMOSTRARE AVENDO DIMOSTRATO TUTTO. MI DISPIACE TANTO CHE I MIEI AVVISI DAL 2005 A QUESTA PARTE SIANO RIMASTI INASCOLTATI, BASTAVA PENSARCI PRIMA E METTERE AL PRIMO POSTO IL PAESE E NON LE PROPRIE PERSONE SPERO POTER DARE QUALCHE IDEA A TUTTI IN QUESTO MOMENTO DI DIFFICOLTA'( ANCHE AL SINDACO SE LO CHIEDE) E NON ESSERE INVECE COSTRETTO DALLE SOLITE INGIURIE A PRESENTARMI AL COMUNE COME CITTADINO OFFESO
LUCIANO LUCIANI